Impossible

TORNA ALLA HOME

Bava di lumaca. Un approfondimento doveroso

Bava di lumaca. Introduzione


La crema alla bava di lumaca ed estratti di puro caviale della linea Impossible di CR Beauty è un prodotto straordinario per la cura della pelle. Il segreto dell’efficacia di questa crema prodigiosa risiede nella formula innovativa della sua composizione, che unisce le proprietà idratanti ed esfolianti della bava di lumaca al miracoloso potere antiossidante del caviale, per un effetto rinfrescante e ringiovanente.
Ma andiamo ad analizzare più nello specifico le proprietà della bava di lumaca e scopriamo perchè è così efficace per il benessere del nostro corpo.

bava di chiocciola

Conosciuta per le sue molteplici proprietà, la bava di lumaca è una sostanza naturale molto apprezzata nel mondo della cosmesi, soprattutto per la funzione estremamente idratante di alcuni costituenti naturalmente presenti nella sua composizione: i mucopolisaccaridi. La particolare struttura reticolata di queste sostanze ha la capacità di legarsi con le molecole d’acqua, formando una sorta di gel viscoso e lubrificante, dal potere idratante, nutriente e rigenerante; inoltre, la resistenza della texture di questo ingrediente aiuta a difendere la pelle dall’azione aggressiva degli agenti esterni e, grazie alla capacità di penetrare fino agli strati cutanei più profondi, assicura idratazione costante, freschezza e protezione per l’intera giornata.

Ma non finisce qui: la bava di lumaca è anche un ottimo rimedio naturale per contrastare i tanto temuti segni dell’età. L’acido glicolico e l’allantoina, presenti naturalmente nel muco prodotto dalla lumaca, sono infatti due preziosi alleati nella lotta contro l’invecchiamento, poiché sollecitano la produzione di collagene ed elastina, aiutando così la pelle a ritrovare l’elasticità e il turgore tipici della giovane età.

Storia della bava di lumaca: dall'antica Grecia ai giorni nostri


Questo gel miracoloso dalle innumerevoli proprietà benefiche e curative non è tuttavia una recente scoperta della cosmesi, nonostante gli ultimi anni siano stati caratterizzati da una decisa sterzata dell'industria cosmetica verso gli ingredienti naturali e non di rado a favore di questa sostanza. La bava o muco di lumaca era infatti un elemento già largamente impiegato non solo nella cosmetica ma anche nella medicina già ai tempi dell'antica Grecia. Si deve proprio a Ippocrate di Coo, considerato il padre della medicina di tutti i tempi, la scoperta delle preziose proprietà curative di questa secrezione, che a quel tempo era solito utilizzare prevalentemente come antinfiammatorio per la pelle. Successivamente la bava delle lumache fu impiegata principalmente per le sue proprietà antiossidanti e, specie nel Medioevo, per guarire i disturbi dello stomaco quali ulcere e gastriti, ma anche come cicatrizzante per ferite e per fermare emorragie, nonché come antisettico contro le affezioni respiratorie.

Col passare del tempo e soprattutto in occidente, la cosmetologia si è evoluta progressivamente a favore degli ingredienti sintetici, riservando ad un'utenzia di nicchia la commercializzazione di prodotti a base di ingredienti naturali. I primi studi sulla composizione della basa di lumaca, risalenti al 1959, rilevarono la presenza nella sostanza di proteine e aminoacidi di particolare rilievo nella sintesi del collagene, rivelandone le importanti proprietà dermatologiche. Il boom della diffusione della bava di lumaca nell'industria cosmetica risale invece agli anni '80 grazie alla famiglia Bascunan, un noto gruppo cileno di allevatori di lumache destinate alla Francia per scopi alimentari. La famiglia osservò come la pelle delle mani degli allevatori che entravano in contatto con le lumache era sempre idratata e liscia, e non manifestava gli effetti del tempo, nonostante il resto del corpo invecchiasse. Inoltre, in caso di ferite, queste si rimarginavano con una velocità impressionante, spingendo i Bascunan, e sulla loro scia i ricercatori di tutto il mondo, a compiere analisi di laboratorio approfondite sulla specie di lumaca Helix Aspersa Muller, per cercare di indagare sulle possibili proprietà del mucopolisaccaride da esse prodotto per facilitare i loro spostamenti. Osservando una lumaca si può infatti notare come la sua pelle non presenti segni di sofferenza pur essendo costretta a strisciare per muoversi, proprio grazie all'effetto idratante e lenitivo della secrezione che produce.

L'evoluzione della bava di lumaca.

Da allora, grazie ai moderni strumenti della ricerca, sono emerse le numerose e in parte già note proprietà nutrienti, lenitive, cicatrizzanti e antiossidanti della bava di lumaca e il suo impiego si è diffuso notevolmente non solo tra le donne ma anche tra gli uomini, fino a raggiungere il boom dei giorni nostri. La prima crema alla bava di chiocciola fu brevettata nel 1995 a Ginevra, dopo ben 15 anni di ricerca, e fu lanciata sul mercato internazionale col nome di Elicina. Da allora diverse case cosmetiche hanno brevettato diverse formulazioni di creme a base del mucopolisaccaride della lumaca Helix Aspersa, non di rado sottolineando che il processo di estrazione della sostanza non comporta la sofferenza dell'animale e soprattutto non ne richiede il sacrificio.

La bava di lumaca viene infatti recuperata durante il passaggio dell'animale, che pertanto non viene sforzato nella secrezione del muco, per poi subire un processo di purificazione e una serie di trattamenti prima di diventare l'ingrediente fondamentale di creme e gel per il benessere e la cura della pelle e dei capelli. È soprattutto in Giappone che questa preziosa cura naturale ha riscosso un successo strepitoso tra le donne più e meno giovani: qui il salone di bellezza Ci.z Labo di Tokyo ha scatenato un vero e proprio tormentone promuovendo il "Celebrity Escargot Course", un trattamento di bellezza a scopo rigenerante e antiage che consiste nel lasciare camminare delle lumache sul viso per circa 60 minuti per favorire la secrezione di muco al loro passaggio. Al termine del trattamento la pelle risulta più luminosa, idratata, compatta e turgida.

Composizione chimica del mucopolisaccaride della Helix Aspersa


Le analisi chimiche condotte sul mucopolisaccaride della lumaca hanno rilevato la presenza di una serie di sostanze attive e una composizione non replicabile in laboratorio, caratteristica che rende la bava di lumaca una sostanza completamente naturale. In particolare, essa risulta particolarmente ricca di Allantoina (0,3 - 0,5%), Anti-proteasi (1,3 - 1.8%), Collagene (0,1 - 0,3%), Acido glicolico (0,05 - 0,1%), Acido lattico (0,05 - 0,1%), Vitamine A, C, E, peptidi e sali minerali.

Particolare attenzione merita la composizione aminoacidica della bava di lumaca, caratterizzata dalla presenza di Glicina e Prolina, Idrossiprolina e Acido Glutammico, proteine di cui sono ricchi anche i trattamenti utilizzati per la cura di ulcere di difficile cicatrizzazione. Inoltre, la combinazione dei due residui aminoacidici Glicina e Prolina rappresenta la principale componente della elastina, la principale proteina del tessuto connettivo responsabile, tra l'altro, dell'elastictà della pelle. La moderata presenza di Acido Glicolico è invece in grado di stimolare la produzione di collagene di tipo 1, fibroblasti (le principali cellule del derma) e Acido Ialuronico. Il collagene di tipo 1 è un complesso proteico costitutivo della pelle che le conferisce resistenza e capacità di cicatrizzazione, e la cui assenza o riduzione espone al rischio di formazione di rughe. Anche l'acido ialuronico è uno dei componenti principali del tessuto connettivo, responsabile della capacità di resistenza e della tonicità della pelle e, in assenza del quale, si verifica il rischio di rughe, smagliature e altri inestetismi.

Bava di lumaca

Presenza di antiossidanti, vitamine e sali minerali


Le proprietà benefiche della bava di lumaca sono legate anche alla forte presenza nella sua composizione di antiossidanti, in particolare di Allantoina, un ureide in grado di riparare i tessuti e favorire la rigenerazione cellulare, contrastando la produzione di radicali liberi, responsabili della degenerazione delle cellule, dunque del processo di invecchiamento della cute. Il collagene, oltre ad avere un alto potere antiossidante, svolge la funzione di idratare e nutrire la pelle donandole compattezza e turgore. L'azione esfoliante dell'Acigo Glicolico favorisce la naturale eliminazione delle cellule morte e la produzione di collagene nel derma, rivitalizzando la pelle e donandole tonicità e luminosità.

Ma non è tutto: la bava di lumaca contiene anche Vitamine e tracce di sali minerali. In particolare, alle vitamine del gruppo A si deve la capacità di proteggere le membrane cellulari, a quelle del gruppo C la capacità di proteggere dal proliferare di batteri e virus, oltre che le proprietà antisettiche, antiossidanti e cicatrizzanti, mentre le vitamine del gruppo E svolgono una nota funzione antiossidante, antinfiammatoria e idratante.

La bava di chiocciola contiene inoltre una consistente quantità di peptidi purificanti, in grado di formare una barriera protettiva sulla cute che previene l'attacco da parte di agenti esterni, ma anche di svolgere un'azione purificante e rivitalizzante sull'epidermide. Infine, è stata rilevata nella bava di lumaca la presenza di sostante antibiotiche naturali dotate di un notevole potere disinfettante.

Bava di lumaca: un elisir di giovinezza


La complessa composizione chimica fa della bava di lumaca una sostanza naturale straordinariamente efficace per la protezione e la cura di ogni tipo di pelle. La sostanza è stata testata dalle più importanti estetiste di tutto il mondo e, a seguito di lunghi e accurati studi, è stata riconosciuta dalla ricerca la possibilità di utilizzare la mucosa prodotta dalle lumache per brevettare cosmetici dalle proprietà dermatologiche eccezionali.

I cosmetici a base di bava di lumaca sono particolarmente indicati per pelli secche, danneggiate o bruciate, affette da acne e inestetismi, per cicatrizzare ferite, prevenire e ridurre rughe e smagliature, lenire arrossamenti anche sulla pelle dei neonati, combattere verruche ed eliminare le macchie della pelle. Vediamo nel dettaglio per quali scopi può essere utilizzata questa sostanza miracolosa.

Benefici della bava di lumaca


  • Prevenire e ridurre le rughe e i segni dell'età: le rughe sono speso vissute con imbarazzo e fastidio dalle donne non solo di età avanzata ma anche dalle più giovani, poiché tendono a svilupparsi anche come segni di espressione, e non solo di invecchiamento cutaneo. Esse insorgono in conseguenza alle continue contrazioni dei muscoli del viso coinvolti nella mimica facciale e si concentrano, generalmente, intono agli occhi e alle labbra e sulla fronte. Grazie all'azione rigenerante, esfoliante ed elasticizzante delle proteine e degli antiossidanti contenuti nella bava di lumaca, essa è in grado di rendere la pelle resistente ed elastica e quindi meno esposta al rischio di rughe. La sua composizione peptidica agisce infatti sul rilassamento muscolare e, combinata con l'azione cicatrizzante e rigenerante delle proteine, è in grado di ridurre visibilmente i segni dell'invecchiamento. I primi risultati sono visibili già dopo un mese di applicazione costante e regolare.

  • Prevenire e ridurre cicatrici e smagliature: soprattutto sulle smagliature ancora non cicatrizzate, ovvero di colore rosso, la bava di lumaca manifesta un eccezionale potere curativo, grazie alle sue proprietà cicatrizzanti; i primi miglioramenti si possono osservare dopo circa un paio di mesi di applicazione. È stata inoltre testata sulle donne in gravidanza per la prevenzione e la cura delle smagliature soprattutto sulla pancia e sui fianchi. L'effetto antirughe e anti-smagliature della bava di lumaca è dovuto soprattutto alla presenza di allantoina, in grado di penetrare in profondità nell'epidermide e stimolare la produzione di collagene ed elastina restituendo vitalità alla pelle, nonché di Vitamina C ed E, in grado di contrastare l'azione dei radicali liberi.

  • Ridurre le macchie cutanee: grazie alle sue proprietà rigeneranti ed esfolianti, la secrezione della lumaca manifesta un alto potere sbiancante che permette di eliminare le macchie della pelle, specie quelle dovute ad una esposizione prolungata al sole, ma anche quelle legate all'invecchiamento e alla gravidanza. Tale azione di peeling naturale è svolta soprattutto dall'acido glicolico naturalmente presente nella sostanza.

  • Cura dell'Acne e delle altre affezioni cutanee: il suo alto potere antisettico, antinfiammatorio e purificante fa della bava di lumaca un ottimo rimedio contro l'acne e gli inestetismi della pelle quali arrossamenti, bruciori, pelle grassa, ferite, allergie, psoriasi, etc. L'alta concentrazione di Peptidi e Acido glicolico contrasta l'accumulo delle impurità nella cute e ne favorisce l'eliminazione.

  • Idratazione e la tonificazione quotidiana della pelle: la combinazione di tutti i suoi elementi costitutivi rende la bava di lumaca un ottimo rimedio contro la disidratazione della pelle e una valida protezione contro gli agenti esterni, in particolare come doposole. È in grado di restituire tono a tutti i tipi di pelle, sia maschile sia femminile.

  • Coadiuvante contro la cellulite: pur non agendo direttamente sulla circolazione periferica, la bava di lumaca può aiutare a contrastare la pelle a buccia d'arancia grazie all'azione tonificante ed elasticizzante svolta dal collagene e dall'elastina, rendendo altresì la pelle più resistente ai cambiamenti di peso e di stile di vita.

  • Purificare e irrobustire i capelli: impacchi a base di bava di lumaca possono essere molto utili per rigenerare capelli secchi e sfibrati, particolarmente provati dall'uso di prodotti aggressivi e coloranti, oltre che costantemente esposti agli agenti atmosferici. L'azione purificante, rigenerante, nutriente e rafforzante della bava di lumaca è in grado di restituire al capello la sua naturale forza, luminosità ed elasticità.

Un rimedio naturale al 100%


Come già accennato, la bava di lumaca ha una struttura molecolare non riproducibile in laboratorio, pertanto i cosmetici a base di tale sostanza non possono non essere naturali. In particolare, la bava di lumaca è completamente priva di siliconi, parabeni, tensioattivi, coloranti e profumi. Il prodotto va utilizzato due volte al giorno, al mattino dopo il lavaggio e la sera prima di andare a dormire, spalmando e massaggiando delicatamente sulle zone cutanee interessate. Può essere utilizzato a qualsiasi età, anche sulla pelle di bambini e anziani, in quanto totalmente naturale, e durante la gravidanza, poiché non presenta effetti collaterali o rischi di reazioni allergiche.

Per ottenere risultati ottimali, si consiglia di utilizzare i prodotti a base di bava di lumaca soprattutto nelle ore notturne, durante le quali si attiva maggiormente il processo di rinnovamento cellulare e quindi la bava di lumaca può risultare massimamente efficace. Può tuttavia essere utilizzata anche durante il giorno come scudo protettivo per la pelle, grazie alla sua consistenza leggera e facilmente assorbibile, che la rende ideale anche come base per il trucco. Essendo un composto particolarmente ricco di principi attivi, non è necessario applicarne grandi quantità. Si può trovare facilmente nelle farmacie e nelle erboristerie.

crema alla bava di lumaca